Twenty Four

Web designer goes to hollywood

Cinque libri per natale

Posted 7 years ago under Journal & tagged as > > >

Visto che ci avviciniamo a Natale volevo segnalare 5 libri che chiunque si occupi di web, design e tipografia dovrebbe leggere. Ovviamente la scelta è totalmente soggettiva ma son convinto che, se rientrate nella categoria, troverete utilissima la lettura di ognuno dei cinque.

Le cose complesse diventano semplici una volta che le si affronta nel modo giusto, una volta che sono divise in piccole parti, ciascuna delle quali è relativamente facile da conquistare, una volta che è capita, e una volta che si scoprono e si usano gli indizi incorporati nel sistema. Il primo passo per conquistare la complessità è accettarla. Vivere con la complessità

Il primo che vi segnalo è interessante a prescindere: Vivere con la complessità di Donald A. Norman è un gran bel libro che introduce un tema ormai centrale nel mondo contemporaneo. Il libro è chiaramente orientato alla tecnologia ed alla sua convivenza con gli esseri umani, o meglio, come il designer deve provvedere a rendere questa complessità accettabile per gli esseri umani. L’autore spiega benissimo come molto spesso la complessità sia inevitabile e che lo scoglio vero non sia tanto il livello di complessità quanto la mancanza di comprensione. L’uomo del resto è abituato ad ambienti complessi che una volta compresi diventano assolutamente semplici da decifrare (ottimo l’esempio della scrivania incasinata e di come in realtà in quel caos apparente il proprietario riesca a trovare qualsiasi cosa). Qualsiasi tecnologia nasconde al suo interno un certo grado di complessità e la vera sfida per il designer è quella di rendere palese quel grado, renderlo appunto comprensibile. Con esempi mirati e molto spesso divertenti (dalle attese in coda alla cabina di pilotaggio di un jet) ci spiega benissimo come rendere l’esperienza finale di ogni interazione semplice, partendo da un dato, “la complessità è parte del mondo ma non deve lasciarci perplessi”. Accettarla è il primo passo per dominarla.

A Book Apart publishes highly detailed and meticulously edited examinations of single topics. We produce brief books of about 100 pages—the perfect size in terms of subject depth and coverage for topics like HTML5, CSS3, content strategy, responsive web design, and more.
A book Apart

Il secondo libro è in realtà una collana di libri: “A book apart”, una serie di piccoli libri dedicati al design e la progettazione per il web. Personalmente ho molto apprezzato due titoli: il primo volume HTML5 for web designer di Jeremy Keith ed il quarto Responsive web design di Ethan Marcotte, libri assolutamente indispensabili per approfondire due delle tematiche più dibattute al momento. Il libro di Keith è un manuale introduttivo ad HTML5 molto ben scritto e la spinta decisiva per chi è ancora titubante verso questa nuova versione del linguaggio di markup più diffuso al mondo (o “lingua franca” come la definisce l’autore). Se ancora ritenete HTML5 prematuro questo piccolo libro vi farà cambiare idea. “Responsive web design” è invece un’introduzione al web design moderno e responsivo. Rispetto al primo in questo caso si utilizza un sito di esempio per descrivere tecniche e metodi, CSS media queries, immagini e griglie flessibili. Più tecnico del precedente e più basato sugli esempi di codice è un’ottima introduzione a quello che a tutti gli effetti è un metodo universale per la creazione di layout flessibili e ottimizzati per ogni device, dal desktop al mobile passando per i tablet. Ovviamente tutta la serie merita attenzione, i libri sono curatissimi sotto ogni punto di vista, inoltre la serie completa di 6 libri è in vendita con il 30% di sconto, motivo in più per approfittarne.

Typography exists to honor content. The elements of typographic style

The elements of Typographic Style di Robert Bringhurst è considerata la bibbia da chiunque si occupi di tipografia. È un manuale tecnico, un’enciclopedia ed un libro di storia: storia dei caratteri tipografici e storia della scrittura più in generale. Se siete alle prime armi con le regole tipografiche o se volete approfondire un tema tanto vasto quanto entusiasmante questa è la base di partenza perfetta. Ricchissimo di esempi pratici e riflessioni quasi filosofiche è il libro che mi sento di consigliare con più vigore, uno di quei libri veramente indispensabili. Se dovete sceglierne uno scegliete questo.

… la produzione di una forma ordinata è più facile della produzione di disordine, di non forma. Segni & simboli

L’ultimo libro è a metà strada tra la tipografia e il disegno grafico più in generale. Segni & simboli del notissimo progettista di caratteri tipografici Adrian Frutiger è un libro molto particolare che analizza i fondamenti del disegno, “dalle simbologie mistiche alla segnaletica stradale”. Con centinaia di esempi grafici guida il lettore attraverso un viaggio che parte dalla preistoria per arrivare ai giorni nostri. Dal rapporto tra i segni ed il pensiero alla storia degli alfabeti, occidentali ed orientali e le loro differenze, a volte impercettibili, ricollegate con precisione analitica. Un libro ricco e complesso, meno immediato degli altri segnalati è sicuramente un libro di approfondimento che richiede una buona motivazione alla lettura. Ma alla fine il lettore verrà totalmente ripagato dalla mole di informazioni (spesso assai curiose) che racchiude.

Buona lettura

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*